SPORT & DIABETE “Il Diabete Si Vince Assieme"

Con l’occasione dell’incontro programmato fra tutti i componenti del progetto avvenuto in data 26 maggio 2018

è stata consegnata ai partecipanti la divisa da ciclista fatta apposta per correre questo tour che non è una gara ma una “sperimentazione” come di seguito spiegato. Il vestiario che è stato confezionato da “Bicycle line” azienda di Dosson di Casier (TV) e le calzature sono state fornite da “Crono” azienda di San Biagio di Callalta (TV).
Lo studio del logo è partito dall'idea di realizzare un'immagine che ponesse l'attenzione sulla centralità delle persone nel ruolo di protagonisti per l'aiuto reciproco nell'affrontare la patologia diabetica.
In tale senso, le tre persone stilizzate al centro, affiancate, con le braccia in alto, come ad esultare, stanno proprio ad indicare questa compattezza e lo spirito positivo che la comunione di intenti e la voglia di rinascita (da sempre alla base della psicologia di cura della diabetologia come primo step per affrontare la "nuova vita") deve contagiare i diabetici in primis, ma anche chi li circonda. Per questo motivo, le braccia, non sono racchiuse entro l'anello blu, simbolo mondiale della patologia diabetica, ma escono dallo stesso, escono dai limiti che il diabete stesso si pensa possa porre, per coinvolgere le realtà esterne, per richiamare a sé chi ci circonda e per dimostrare proprio che il diabete non è un limite.
È sicuramente una condizione di difficoltà, ma vissuta insieme ("il diabete si vince assieme" è proprio lo slogan del tour) non pone limiti, soprattutto se lo si impara a conoscere e non solo il paziente stesso, ma la comunità tutta.
La scelta dei colori, poi, sta ad indicare le diverse varietà di diabete che esistono al mondo, le diverse tipologie, che, in parte, sono rappresentate dagli atleti che parteciperanno al progetto.
Al gruppo osservato è stato proposto di allenare e valutare la capacità di protrarre nel tempo un’attività di endurance attraverso un allenamento finalizzato al miglioramento aerobico e di

forza.
In ragione di tale finalità il gruppo (almeno in parte) si è orientato a modificare l’alimentazione utilizzando come carboidrati quelli assunti da frutta e verdura ed aumentando l'apporto proteico e di acidi grassi, questi ultimi soprattutto durante gli allenamenti di durata.
Dopo due mesi si è riscontrato nei soggetti che hanno abbinato il programma proposto al modificato apporto alimentare sia un calo ponderale ma soprattutto una significativa riduzione delle circonferenze, in particolare di quella addominale( in un soggetto ha raggiunto -18 cm). Dal punto di vista cardiocircolatorio si è evidenziato inoltre un abbassamento delle frequenze cardiache a riposo in tutti i soggetti ad eccezione di uno che ha intensificato gli allenamenti in funzione di un’impegnativa gran Fondo in bicicletta.
Il progetto è stato condiviso con un medico diabetologo che monitora costantemente le risposte al percorso attuato.
Questo gruppo di persone, tutte con diabete insulino trattato, sta svolgendo un percorso di allenamento, assolutamente controllato sia per quanto riguarda l’alimentazione che per quanto riguarda l’attività fisica. I primi riscontri confermano, come già ampiamente dimostrato in letteratura, il beneficio che il compenso glicemico trae dallo svolgere una costante attività fisica. Nello specifico il miglioramento più evidente riguarda una riduzione delle escursioni glicemiche durante la giornata. Sia ben chiaro che non bisogna arrivare a tali livelli di preparazione fisica per avere un beneficio; infatti per svolgere una corretta attività fisica nell’ambito della cura del diabete mellito è sufficiente fare una passeggiata di circa 30 minuti almeno 5 gg la settimana, cosa che mi sembra assolutamente compatibile con la nostra attività quotidiana. Volevo aggiungere un’ultima cosa ma sicuramente non meno importante: con tale esperienza queste persone diabetiche stanno insegnando che la malattia diabetica di per sé non comporta alcun limite in ciò che si vuole e si può fare; il limite è rappresentato solo da noi stessi.
Si chiede la capillare divulgazione a tutte le associazioni del territorio, inoltre vi informiamo che il giorno 09 settembre p.v. presso la Sala Consigliare del Comune di Casier si terrà un’assemblea per la conclusione dell’evento alla quale siete invitati.
Inoltre è possibile seguire la nostra pagina facebook https://www.facebook.com/TourCiclistiDiabetici creata appositamente per l'evento, dove saranno illustrate le fasi di preparazione, la presentazione dei partecipanti e l'evolversi del tour.

Vota questo articolo
(1 Vota)
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

banner468x60 256

Loading
http://bikelive.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/BannerOttaviani.BannerBottom2015gk-is-163.jpglink
http://bikelive.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/BannerBevilacqua.Logo-nuovo-BEVILACQUA50gk-is-163.jpglink

DIFFUSIONE CICLISMO

  • CHI SIAMO
  • SERVIZI
  • PREZZI
  • CONTATTI

Ultimo Km

Libero 6

Libero 2

Libero 3