Quale futuro per il Gp Liberazione?

Di Carlo Gugliotta

E’ inverno, siamo ancora nella cosiddetta “off season”. Anche se alcune squadre, soprattutto quelle professionistiche, pian piano stanno riprendendo l’attività con i ritiri. Un periodo dell’anno tranquillo per il ciclismo, insomma.

Ma l’inverno è anche il momento di iniziare a tracciare la stagione seguente, non solo per i professionisti ma anche per il ciclismo giovanile, gli Under 23, quella categoria che precede l’accesso al professionismo.

Roma ha tre importanti eventi di ciclismo. Andando in ordine cronologico, un evento importantissimo è senza dubbio la gara internazionale di ciclocross che si svolge a gennaio all’interno dell’Ippodromo delle Capannelle, organizzata dall’Asd Romano Scotti e che in passato è stata anche prova di Coppa del Mondo Uci. Poi, ad aprile, c’è il Gran Premio della Liberazione, la classica di primavera per Elite e Under 23, che lo scorso anno è stata organizzata da Cicli Lazzaretti. Infine, a ottobre, c’è la Granfondo Campagnolo Roma, l’evento amatoriale organizzato dall’Asd Bicitaly.

Premesso che il primo e il terzo evento che abbiamo citato godono di ottima salute, non si può dire la stessa cosa del Gp Liberazione. Lo scorso anno la corsa è stata ceduta dalla Primavera Ciclistica alla Cicli Lazzaretti, che ha organizzato la gara nel bellissimo circuito ricavato a ridosso delle Terme di Caracalla. E’ stata una trattativa lunga, difficile, ma la passione dello storico negozio romano ha fatto sì che la storica corsa non si perdesse.

Sul 2016 del Gp Liberazione ci sono però diverse nuvole nere. Fino a pochi giorni fa la gara non era nemmeno in calendario: ora, come si può leggere sul sito federale (http://strada.federciclismo.it/it/infopage/calendario-gare-internazionali-e-nazionali-elite-under-23-2016/d0a565ad-dc34-47ac-a493-b5aef7d80d19/), la corsa è stata messa in calendario dalla Primavera Ciclistica, proprio quella società che nel 2015 ha affermato esplicitamente di non essere purtroppo più in grado di organizzare la corsa.

Non parliamo di una corsa come tutte le altre: Daniele Colli, Matteo Trentin, Sacha Modolo e Matthew Goss sono i nomi importanti più recenti, in ordine cronologico, che si sono aggiudicati la corsa. Una gara internazionale, difficile da interpretare, aperta ad ogni tipo di soluzione.

Riuscirà la Primavera Ciclistica ad organizzare il Gp Liberazione? Magari lo farà ancora con il sostegno di Cicli Lazzaretti? Sono due domande lecite, ma alle quali è difficile rispondere ad oggi. L’unica cosa sicura è che sempre sul calendario federale è possibile vedere che è stata inserita una gara per donne Elite proprio il 25 aprile, a Roma, organizzata dalla Cicli Lazzaretti. E’ un gran bel segnale, perché le corse per donne scarseggiano. Ma gli Under 23 correranno?

Vota questo articolo
(1 Vota)
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

banner468x60 256

Loading
http://bikelive.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/BannerOttaviani.BannerBottom2015gk-is-163.jpglink
http://bikelive.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/BannerBevilacqua.Logo-nuovo-BEVILACQUA50gk-is-163.jpglink

DIFFUSIONE CICLISMO

  • CHI SIAMO
  • SERVIZI
  • PREZZI
  • CONTATTI

Ultimo Km

Libero 6

Libero 2

Libero 3