Professionisti

Domenico Pozzovivo a Elleradio: Al Giro d'Italia dovrò dimostrare di avere continuità"

 

"Dopo la Liegi ho ricevuto tantissimi messaggi di complimenti, quasi come se avessi vinto. La condizione che avevo in Trentino aveva fatto pensare che avrei potuto fare una buona gara, ma non pensavo di chiudere addirittura nei primi cinque”. Così Domenico Pozzovivo confida ai microfoni della trasmissione di Elleradio “Ultimo Chilometro” la propria emozione per aver corso una Liegi-Bastogne-Liegi da protagonista: “Pensavo che recuperare dal Giro del Trentino fosse molto dura, invece non è stato così. Sabato mi sentivo bene e quindi sono comunque partito per cercare di fare una bella gara”. 

 

“Ho passato un inverno tranquillo ma ho iniziato un po’ prima rispetto alle precedenti stagioni, dato che ho preso parte dal Tour de San Luis: quella corsa è stata una buona iniezione di fiducia, in quanto sentivo che la gamba girava bene. Poi il resto della stagione l’ho corso come sempre, in ottica Giro d’Italia”. 

 

Adesso le attenzioni del corridore della Ag2r La Mondiale sono naturalmente tutte per la corsa rosa, suo importante obiettivo stagionale: “sono molto fiducioso. Lo scorso anno alla Vuelta ho dimostrato di avere quel qualcosa in più rispetto al passato, di essere cresciuto ulteriormente, che posso lottare con i primi della generale. Avrei potuto ottenere un buon piazzamento se non ci fosse stata una caduta a rovinare tutto. In passato al Giro ho corso belle tappe, ma mi manca continuità lungo i vari tapponi di montagna. L’obiettivo sarà quello di avere quella continuità che fino ad oggi mi è mancata”.

 

 


Domenico Pozzovivo

 

 

Cordiali saluti,

Carlo Gugliotta

+39 333 3132875

Leggi tutto...

Turchia - Sboccia Formolo, 2° dietro Yates

Addirittura la varicella stava complicando il primo anno da professionista del 21enne Davide Formolo, da quest'anno in maglia Cannondale dopo i buoni risultati da Under 23 nel 2013: 2° al Giro della Valle d'Aosta (dietro Villella, ora compagno di squadra) e 6° al Tour de l'Avenir. Proprio alla Grande Boucle dei giovani, lo scorso anno, Formolo fu preceduto dal rivale odierno, Adam Yates (2° in Francia).

Il britannico della Orica-GreenEdge è coetaneo dell'italiano che ha preceduto anche sul traguardo della sesta tappa del Giro di Turchia, del quale è il nuovo leader. La Bodrum-Selcuk (183 km con arrivo in salita) ha perciò incoronato Yates, battuto dal solo Rein Taaramae nella terza frazione. Il campione estone, però, oggi si è arreso: 6° a 7", è stato così detronizzato per un solo secondo.

 

Cronaca. Non sono partiti Paolini, Ponzi e Colli, che è tornato in Italia per rimettersi in vista del Giro d'Italia. 6 i fuggitivi (Kamyshev, Krizek, Greipel, Aramendia, Kurek e Kreder), ripresi ai -29 km da Selcuk. Sull'ultima salita, ci prova anche un'altra giovane speranza azzurra, Valerio Conti, poi 12° (appena dietro a Barbin). Ma l'attacco di Yates alla flamme rouge è vincente e vale doppio.

Ordine d'arrivo.

1. Adam Yates (Orica-GreenEdge) 4:11:46
2. Davide Formolo (Cannondale) a 2"
3. Davide Rebellin (CCC) s.t.
4. Rein Taaramae (Cofidis) a 7"
5. Kristijan Durasek (Lampre-Merida) s.t.
6. Juan José Cobo (Torku) s.t.
7. Romain Hardy (Cofidis) s.t.
8. Luis León Sánchez (Caja Rural-RGA) a 15"
9. Adam Hansen (Lotto-Belisol) a 17"
10. Javier Megías (Novo Nordisk) a 26"

Generale.

1. Adam Yates (Orica-GreenEdge) 24:46:57
2. Rein Taaramae (Cofidis) a 1"
3. Romain Hardy (Cofidis) a 39"
4. Davide Formolo (Cannondale) a 40
5. Davide Rebellin (CCC) a 44"
6. Juan José Cobo (Torku) a 45"
7. Kristijan Durasek (Lampre-Merida) s.t.
8. Luis León Sánchez (Caja Rural-RGA) a 47"
9. Adam Hansen (Lotto-Belisol) a 54"
10. Enrico Barbin (Bardiani-CSF) a 1' 04"

fonte: http://www.cyclingtime.it/

Scritto da Luca Regonaschi  

Leggi tutto...

Presentato il Kento Racing Team: un 2014 a 4 Punte.

Due conferme e due nuovi volti per la stagione 2014 di Kento Racing Team. A Roberto Crisi, due vittorie nel 2013, e Gabriele Casonato, si affiancano Luigi Conte e Francesco Rea.

La formazione di punta del Kento Racing Team 2014.

La formazione di punta del Kento Racing Team 2014.

I quattro moschettieri della squadra di Carsoli, presieduta da Massimo Brizzi, saranno impegnati nelle principali granfondo e marathon, compresi i campionati italiani, la Sella Ronda Hero, la Dolomiti Superbike e la Roc d’Azur a ottobre. Correranno tutti con le ultime evoluzioni dei telai Kento, con bici personalizzate e un peso che oscilla tra i 9,2 e i 9,6 chilogrammi in base alla taglia e ai diametri delle ruote.

La Kento Hr270 27.5”

La Kento Hr270 27.5”

La Kento Hr297-C 29”

La Kento Hr297-C 29”

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

banner468x60 256

Loading
http://bikelive.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/BannerOttaviani.BannerBottom2015gk-is-163.jpglink
http://bikelive.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/BannerBevilacqua.Logo-nuovo-BEVILACQUA50gk-is-163.jpglink

DIFFUSIONE CICLISMO

  • CHI SIAMO
  • SERVIZI
  • PREZZI
  • CONTATTI

Ultimo Km

Libero 6

Libero 2

Libero 3