La favola di Awet: dall’Eritrea alla Israel Cycling Academy

Di Mattia Bazzoni 

 

Awet Gebremedhin sorride molto e ringrazia spesso Dio.

La sua storia è un Esodo moderno, iniziato 25 anni fa in una fattoria di Debarwa, Eritrea, e approdato nei primi giorni del 2018 in Israele: la Terra Promessa. Di mezzo, tappe difficili quanto attraversare il Mar Rosso.

Awet è un ciclista. Ha iniziato a stare in equilibrio su due ruote all'età di 11 anni. Ha vinto piccole gare locali, poi si è trasferito nella capitale Asmara e ha corso con la nazionale.

Nel 2013, subito dopo il Mondiale di Firenze, la scelta più coraggiosa: invece di tornare nel suo Paese, ha girato il manubrio verso la Svezia. Una lunga fuga dalla dittatura sanguinaria che avrebbe strangolato per sempre il suo sogno: diventare un ciclista professionista.

In Svezia, Awet ha vissuto nascosto nell'appartamento di un amico in attesa del riconoscimento dello status di rifugiato: 18 mesi senza la sua bicicletta, con privazioni di cibo indotte – fino quasi allo svenimento – per non smarrire nell'inattività il peso ideale dello scalatore, e quindi quell'obiettivo che lo teneva aggrappato alla realtà.

Nel 2015, inizia la discesa: la Svezia lo accoglie, Awet riprende ad allenarsi e corre prima con il team Marco Polo per i rifugiati, poi con la Kuwait-Cartucho.es di Rebellin. Ultimissimo colpo di scena: il team del Kuwait chiude, Awet si ritrova senza squadra, ma nel gennaio 2018 arriva la telefonata di Ran Margaliot, team manager della Israel Cycling Academy. Si è liberato un posto in squadra, e Awet ha ripreso a sorridere.

Domenica scorsa è tornato in Italia (ha corso il Trofeo Laigueglia) per la prima volta dalla fuga del 2013.
- «Awet, pensi che ci vedremo al Giro?»
- «Ci spero davvero, mi piacerebbe molto».

Ma tanto la sua gara l'ha già vinta.

Foto: Giulia Caviglia

Ultima modifica il
Vota questo articolo
(2 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

banner468x60 256

Loading
http://bikelive.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/BannerOttaviani.BannerBottom2015gk-is-163.jpglink
http://bikelive.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/BannerBevilacqua.Logo-nuovo-BEVILACQUA50gk-is-163.jpglink

DIFFUSIONE CICLISMO

  • CHI SIAMO
  • SERVIZI
  • PREZZI
  • CONTATTI

Ultimo Km

Libero 6

Libero 2

Libero 3