COMMENTOUR - E ORA QUALCUNO CHIEDA SCUSA ALLA QUICK STEP

 

A cura di Carlo Gugliotta

Dispiace per Filippo Ganna, lo dico da italiano e da appassionato di ciclismo quale sono, ma permettetemi di dire che, se il nostro azzurro non è riuscito a conquistare il simbolo del primato, sono ben felice che questo sia in mano alla QuickStep-AlphaVinyl.

Lo dico senza alcun timore, anche perchè sono nate delle polemiche decisamente sterili attorno alla formazione belga alla vigilia del Tour de France.
In primis, il team è stato criticato per aver lasciato a casa Julian Alaphilippe, francese e campione del mondo. Un doppio insulto ai francesi: ma come si permettono questi belgi, che ogni anno vengono a fare il bello e il cattivo tempo sul loro amato pavè della Roubaix, di lasciare a casa l’iridato? Ma il trentenne non corre dalla Liegi-Bastogne-Liegi di quest’anno, durante la quale è rimasto vittima di una caduta davvero terribile, che tutti noi ci ricordiamo bene. E’ vero, ha affrontato il campionato nazionale francese, chiuso in tredicesima posizione, ma ha davvero troppe poche corse nelle gambe per provare a fare qualcosa di buono al Tour, anche se parliamo di un corridore che in carriera è riuscito più volte a stupire. Da un punto di vista tecnico, quindi, la scelta di dire no alla presenza di Alaphilippe è sembrata corretta.
Diverso il discorso sull’assenza di Cavendish. Al Giro d’Italia ha vinto una tappa, e lo scorso anno il britannico ha conquistato la maglia verde, diventando il mattatore delle volate. Il Cav ha vinto anche il campionato nazionale pochi giorni fa, ma in questo caso la sua esclusione deriva da una scelta di coerenza con i piani dell’inverno: fin dallo scorso dicembre, infatti, era stato reso noto che il team avrebbe puntato esclusivamente su Fabio Jakobsen come velocista. Come si sarebbero comportati due galli in un pollaio? Una scelta sicuramente sofferta, ma che ha una coerenza con le idee portate avanti fino ad oggi. Finora, Patrick Lefevre ha ragione: e ora vediamo se, dopo la maglia gialla, arriverà anche la maglia verde.

 

Photo: GettySport for Quick-Step Alpha Vinyl Team

 

Ultima modifica il
Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

banner468x60 256

Loading
https://bikelive.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/BannerOttaviani.BannerBottom2015gk-is-163.jpglink
https://bikelive.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/BannerBevilacqua.Logo-nuovo-BEVILACQUA50gk-is-163.jpglink

DIFFUSIONE CICLISMO

  • CHI SIAMO
  • SERVIZI
  • PREZZI
  • CONTATTI

Ultimo Km

Libero 6

Libero 2

Libero 3