EUROPEI MONACO 2022, BENNATI: "NON PARTIAMO DA FAVORITI. HO PARLATO CON NIBALI E PER IL MONDIALE..."

Intervista a cura di Carlo Gugliotta

 

Gli azzurri sognano la cinquina al campionato europeo a Monaco di Baviera.

Nel primo importante impegno del nuovo commissario tecnico azzurro, Daniele Bennati, l’obiettivo è quello di riconfermare il grande feeling tra i colori azzurri e la maglia di campione d’Europa. L’Italia arriva infatti da quattro successi consecutivi: sotto la guida dell’ex ct Davide Cassani, gli azzurri sono riusciti a vincere ininterrottamente dal 2018, con Matteo Trentin, fino al 2021, grazie a Sonny Colbrelli. Quattro successi consecutivi tra i quali ci sono anche quelli di Elia Viviani nel 2019 e Giacomo Nizzolo nel 2020. Quest’anno, però, trapela meno ottimismo rispetto al passato in casa azzurra: l’indisponibilità di Colbrelli, ancora fermo dopo l’arresto cardiaco dello scorso marzo, e di altre pedine importanti, hanno costretto il nuovo commissario tecnico Daniele Bennati a rivedere tutte le strategie degli azzurri, che saranno al via con una formazione che è un misto tra esperienza (Trentin, Guarnieri e Nizzolo) e gioventù (Baroncini, Milan, Mozzato e Dainese).

Dopo il poker di vittorie ottenute fino ad oggi, l’Italia parte ancora da favorita?

“Non voglio mettere le mani avanti, ma sicuramente quest’anno non partiamo come nazionale favorita per vincere l’europeo. Lo dico ragionando su dati oggettivi: nel corso di questa stagione c’è stata davvero tanta sfortuna. Lo scorso anno Sonny Colbrelli è riuscito a fare qualcosa di magico, vincendo l’italiano, l’europeo e la Parigi-Roubaix. Anche Gianni Moscon aveva svolto un grandissimo finale di stagione, visto che si è giocato fino alla fine la vittoria nella corsa del pavè. Oggi, chi per un motivo e chi per l’altro, i due corridori non sono disponibili. Veniamo da quattro trionfi consecutivi, ma alla luce di queste assenze non possiamo essere etichettati come i principali favoriti. Quello che dobbiamo fare è rimboccarci le maniche e iniziare a costruire un gruppo di lavoro importante che possa arrivare fino ai giochi olimpici di Parigi 2024. Non bisogna quindi perdere la fiducia, abbiamo degli ottimi giovani che non ci fanno perdere la speranza”.

Quanto si sente la mancanza di un corridore come Colbrelli a questo europeo?

“Tantissimo. Avrei potuto costruire la squadra attorno a lui, ma purtroppo il destino non ci ha aiutato. Spero solo che possa rimettersi presto alla luce del problema cardiaco che ha avuto: la sfortuna ci ha perseguitato fino alla fine, dato che pochi giorni fa anche Giacomo Nizzolo e Luca Mozzato sono caduti in gara. Però cerchiamo di guardare avanti con fiducia”.

Quale sarà il ruolo di Filippo Ganna, che non svolgerà la cronometro per concentrarsi solo sulla prova in linea?

“Sono molto felice del fatto che Ganna abbia deciso di far parte di questo gruppo di lavoro, sarà una pedina fondamentale anche in vista dei mondiali del prossimo 25 settembre. Il percorso australiano di Wollongong è molto particolare e un atleta come lui è indispensabile. Sicuramente non è un corridore da volate di gruppo, ma con il suo motore in un europeo come questo può fare molte cose. Può inserirsi in un’azione da lontano o lavorare per gli altri”.

A Monaco non ci sarà Vincenzo Nibali, che a fine stagione appenderà la bici al chiodo. Lo vedremo al mondiale per l’ultima volta con la divisa azzurra?

“Vincenzo ha dato tanto al nostro ciclismo, quindi non gli chiedo nulla a livello di prestazioni. Ho parlato con lui in vista di una possibile convocazione: il suo obiettivo è quello di fare bene a Il Lombardia, corsa che ha già vinto per due volte in carriera. E’ chiaro che partire per l’Australia dopo una corsa a tappe di tre settimane non sarebbe l’avvicinamento ideale per una corsa di un giorno, però la porta è aperta: durante la Vuelta avremo modo di parlare ancora e di prendere una decisione definitiva”.

Ultima modifica il
Vota questo articolo
(1 Vota)
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

banner468x60 256

Loading
https://bikelive.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/BannerOttaviani.BannerBottom2015gk-is-163.jpglink
https://bikelive.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/BannerBevilacqua.Logo-nuovo-BEVILACQUA50gk-is-163.jpglink

DIFFUSIONE CICLISMO

  • CHI SIAMO
  • SERVIZI
  • PREZZI
  • CONTATTI

Ultimo Km

Libero 6

Libero 2

Libero 3